Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

Migranti, Graglia: “Sì all’accoglienza, no all’immigrazione di massa, l’Italia torni agli italiani”

L'opinione del Segretario Regionale Fronte Nazionale Liguria

Ventimiglia. Lorenzo Graglia, Segretario Regionale Fronte Nazionale Liguria afferma: “Non si può affrontare il dramma che Ventimiglia sta affrontando per quanta riguarda la questione degli immigrati se non si allarga l’orizzonte alla situazione nazionale, è cioè di moltissime città che sono in preda a questi clandestini come Ventimiglia, e alla situazione Internazionale, cioè il perché di questi spostamenti biblici di persone che stanno invadendo l’Europa e l’Italia.

Intanto la questione del cosiddetto rifugiato politico che scappa a fini umanitari non regge, perché sicuramente in Siria in Afghanistan, Libia e Somalia ci sono guerre, ma da quanto ci risulta nelle altre regioni dell’Africa o del maghreb arabo non ci sono assolutamente conflitti, se non piccole tensioni locali soprattutto in Africa, questo non giustifica centinaia o migliaia, di immigrati che ogni giorno a rischio pure della loro vita arrivano sulle nostre coste o meglio che noi andiamo a prendere, giustamente, per poi portarli in Italia, tutto questo comunque con costi altissimi per il nostro paese.

Sicuramente chi gestisce tutto ciò non lo fa perché come si direbbe ha un cuore grande ma anzi lo fa perché su questi immigrati c’è un lucro, un businnes non da poco che ingrassa molti, tra cui sicuramente la malavita organizzata, vedi “mafia capitale” cosa uscii fuori da Buzzi e company insomma i clandestini gli rendevano più del mercato della droga , ma il restante introito finisce nelle tasche di sindacati, Cooperative e Chiesa Cattolica,( vedi Caritas) che hanno tutto il loro interesse perché l’accoglienza continui ad oltranza.

Dietro tutto ciò naturalmente ci sono queste masse di nuovi proletari, portati dall’Africa all’Europa che lavorano a basso costo in condizioni, spesso inaccettabili, cioè i “consumatori del domani” cui il capitale guarda con interesse cioè la sostituzione del lavoratore italiano con quello straniero creando con questo anche una lotta tra poveri, da cui molti però si arricchiscono favorendo cosi un razzismo strisciante che sicuramente non appartiene al popolo Italiano.

Bisogna pertanto stare in guardia non facendosi prendere da ciò, che favorisce, chi organizza tutto questo.
Abbiamo assistito negli ultimi tempi a immigrati alloggiati e nutriti, in Hotel a quattro stelle con conseguente guadagno dei gestori, mentre la stessa accoglienza per un Italiano che perde casa e il lavoro, non viene minimamente calcolata, ne tantomeno aiutato.

Nel paradosso ( tutto Italiano), abbiamo assistito a immagini di immigrati dediti a, “gite in montagna, escursioni al fiume, partite a pallone, terme, piscine, etc etc.” addirittura, certe autorità ( Prefettura Bolzano) chiedere esplicitamente che “ volontarie locali” si prestassero al soddisfacimento sessuale di costoro.
Cose dell’altro mondo, cui non avremmo mai immaginato di assistere.

Tutto ciò fa imbestiale giustamente il popolo Italiano che di questi benefits non ne gode affatto , ma anzi continua ad essere sempre più vituperato da tassazioni altissime , da un lavoro che ormai non si vede più, anche grazie alla concorrenza sottopagata, sleale di questi nuovi arrivi.

Soprattutto in certe zone d’Italia, tant’è che stiamo tornando ad “emigrare” pure noi vedi giovani costretti a trovarsi un lavoro all’estero, o pensionati che vanno a finire la loro vita fuori d’ Italia, perché non riescono più a vivere a casa loro, con pensioni da fame. Che tristezza….

Insomma si sta sostituendo una nazione con l’immigrazione selvaggia calpestando la nostra gente.
Le rotte sono chiuse come dicevamo, vedi Francia , Austria o la rotta balcanica, quindi l’unico approdo è l’Italia, e questo andazzo non si fermerà, anzi in più favoriti dalla bella stagione, aumenterà sicuramente.

Intanto a Ventimiglia ci stiamo attrezzando….. a preparargli un bel “campo profughi” che rimarrà sicuramente FISSO &. STABILE, creando problemi a dismisura ai residenti locali, e con dentro un quantitativo di immigrati che crescendo di giorno in giorno , saranno meno che mai quantificali.

In Europa non contiamo, il centrosinistra che governa prende solo ordini da Bruxelles, e dintorni, è il centrodestra che fa la finta opposizione, scorda che ha firmato lui stesso, un bel trattato, quello di Dublino, vedi Ministro Maroni, ( Lega Nord) che ci costringe a tenerci i clandestini dal momento che mettono piede sul nostro suolo.
Inutile dire che per noi la soluzione è, e rimane una soltanto, ritornare alla Nostra Sovranità, in modo che sulle politiche migratorie decidiamo NOI, lo stato.

L’Inghilterra insegna, sulla Brexit, e sul voto ha influito molto il fatto che con la sovranità ottenuta saranno loro a decidere le quote di ingresso nella loro nazione.

Intanto un consiglio al nostro Sindaco del PD. Consegni la fascia tricolore al prefetto e faccia gestire a lui questa assurda situazione che si è creata, anche con la complicità del ministro del interno Alfano e il prefetto stesso;
Facciamo presto ritorniamo padroni a casa nostra prima che non ci sarà più ne Italia ne Europa, sostituita etnicamente da un invasione programmata e voluta . ( vedi piano Kallergy)

Si all’accoglienza, no all’immigrazione di massa, l’Italia torni agli italiani”.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.