Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

Migranti a Ventimiglia, Alternativa Tricolore: “Situazione diventata ingestibile”

"Siamo sull'orlo, e oltre, del collasso e che quindi bisogna avere il coraggio di dare risposte chiare e coraggiose"

Ventimiglia. “Non sappiamo come la “situazione”extracomunitari a Ventimiglia potrà essere risolta nonostante l’allestimento del centro di accoglienza in quanto non esiste un limite al numero dei migranti e “presunti profughi”che verranno ospitati al parco Roya Ora in città il numero si attesta a 500-600 come hanno potuto constatare anche i rappresentanti regionali e nazionali della Lega Nord,ed indubbiamente altri in questi mesi ne arriveranno considerato che gli sbarchi non diminuiscono ma aumentano ogni giorno di più”. Lo dice in una nota la segreteria regionale di Alternativa Tricolore che definisce la situazione “ingestibile e potenzialmente foriera di”allarme sociale”per possibili episodi di intolleranza tra i residenti e i migranti,e se Ventimiglia “piange”le altre cittadine del litorale ligure e dell’entroterra “non ridono” in quanto a causa della politica dell’accoglienza diffusa, in scala minore, si avranno situazioni analoghe”.

Ancora Alternativa Tricolore: “E allora ben vengano le ordinanze emesse da alcuni sindaci come nel caso di Alassio e Carcare,si rendano conto le Prefetture,proconsoli sul territorio del Ministro degli interni Alfano ,che siamo sull’orlo, e oltre, del collasso e che quindi bisogna avere il coraggio di dare risposte chiare e coraggiose alla necessità di un blocco del flusso migratorio nella nostra regione.Alternativa Tricolore continua a sostenere che Renzi e i governi tecnici che lo hanno preceduto l’Unione Europea,alla quale solo l’Inghilterra ha dato il “ben servito”portano avanti con gravi danni economici,sociali e valoriali quella teoria che si ispira al pensiero del conte Richard Nikolaus di Coundenhove-Kalergi fondatore dell’Unione Paneuropea,da cui è nata la Ue il cui obbiettivo è l’invasione da parte degli extracomunitari e il genocidio eugenetico per sradicare le nostre radici,la fede.l’identità,le regole i valori,l’identità è la civiltà distruggendo gli stati nazionali e le comunità locali per non parlare poi del grande” bussiness” che si è costituito grazie a questa nuova “tratta” di disperati che sta facendo le fortune economiche di Coop e associazioni private per la ricerca di siti idonei e la gestione dell’accoglienza stessa”, conclude la nota la segreteria regionale di Alternativa Tricolore Regione Liguria.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.