Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

Meteo Liguria, nuvole e vento: possibili temporali nelle zone interne

Nei prossimi giorni assisteremo ad una nuova rimonta dell'anticiclone delle azzorre che riporterà condizioni stabili e di bel tempo

Più informazioni su

Liguria. Il nord della penisola italiana verrà interessato nella giornata odierna da un passaggio frontale che comunque interesserà solo marginalmente la Liguria. Sulla nostra regione l’effetto maggiore sarà un ricambio dell’aria grazie alla rotazione delle correnti dai quadranti settentrionali in serata.

Una saccatura di origine atlantica è infatti riuscita a penetrare nel cuore dell’Europa spalleggiata dall’alta pressione delle Azzorre che spinge da Ovest. Proprio la disposizione della figura altopressoria indurrà la saccatura a puntare anche il Nord Italia che verrà interessato in maniera veloce ma incisiva da fenomeni instabili da Ovest verso Est.

Durante la nottata il clima si è mantenuto molto umido. Il cielo è rimasto in gran parte nuvoloso non facendo abbassare di molto le temperature che mixate all’umidità elevata hanno reso il clima un po’ sgradevole. Localizzati e brevi rovesci si sono verificati nell’area interna tra l’arenzanese e il genovese di ponente senza accumuli pluviometrici significativi. Ecco le temperature minime registrate nei 4 capoluoghi di provincia: Genova centro e Savona 24,9 gradi, Imperia 21,5 e La Spezia 25.

La zona più fredda è stata come al solito quella del Monte Bue, dove la colonnina di mercurio ha toccato gli 11,9 gradi, mentre abbiamo tre località a pari merito con la temperatura più alta: si tratta di Celle Ligure, Genova Sturla e della stazione posta all’ospedale Gaslini, dove la temperatura non è riuscita a scendere sotto i 25,2 gradi.

Nel corso della giornata le nubi continueranno ad interessare in particolar modo le zone del centro e del levante ma senza particolari fenomeni precipitativi associati. Cielo sereno o poco nuvoloso sulla Riviera dei Fiori. Nelle ore più calde della giornata si andranno a formare degli addensamenti cumuliformi sulle Alpi Liguri e sul Basso Piemonte in grado di portare fenomeni temporaleschi localmente anche intensi. Tali fenomeni si sposteranno velocemente prima di sera da ponente verso levante ed interesseranno i versanti padani del savonese prima e del genovese poi.

I fenomeni intensi non dovrebbero sconfinare lungo le coste anche se qui le nubi aumenteranno nuovamente (proprio per i resti di quello che accadrà oltre Appennino) e non si escludono locali deboli sgocciolate. Dalla serata migliora ovunque fino ad avere cielo sereno o poco nuvoloso. Particolare attenzione andrà fatta alle condizioni meteo marine. Infatti il moto ondoso sarà in aumento anche a causa dei venti di libeccio che soffieranno fino a burrasca al largo.

Il centro Limet sconsiglia vivamente la balneazione specialmente sulla Riviera di Levante dove la mareggiata sarà più incisiva. Sotto costa la ventilazione sarà dapprima tra debole e moderata dai quadranti meridionali, ad eccezione dell’estremo ponente dove si avrà qualche rinforzo ulteriore di Libeccio, poi in serata avremo una brusca rotazione delle correnti dai quadranti settentrionali con possibili raffiche forti tra savonese e genovese costieri.

Nei prossimi giorni assisteremo ad una nuova rimonta dell’anticiclone delle azzorre che riporterà condizioni stabili e di bel tempo.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.