Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

Una manta mediterranea curiosa nuota davanti alle coste della Riviera

Patrimonio ambientale e culturale di grande valore scientifico

Imperia. Un diavolo di mare (una “manta mediterranea”)  nuota tranquilla nelle acque calde della Riviera. Un incontro da ricordare per l‘equipaggio di “Tethys”, ricercatori e biologi che dall’inizio dell‘estate continuano le loro escursioni nel mare della provincia di Imperia.

Un avvistamento straordinario che testimonia ancora una volta la presenza di specie diverse da stenelle, balenottere e altri cetacei che vivono nel Santuario Pelagos. Tra l’altro solo pochi giorni fa, in questo caso davanti a Capo Noli nel Savonese, un equipaggio della Lega Navale di Finale ha potuto incrociare un bellissimo, quanto curioso esemplare di tartaruga marina che nuotava a pelo d‘acqua per nulla intimorita dalla presenza dell’imbarcazione impegnata nell’escursione proprio davanti alle coste del finalese.

Da ricordare che, in occasione dell’8°censimento “I Luoghi del Cuore” promosso dal FAI-Fondo Ambiente Italiano, istituto di ricerca sui cetacei Tethys, la sezione del FAI della Provincia di Imperia e un comitato nato a Sanremo hanno proposto come “Luogo del Cuore” Pelagos, il santuario Internazionale per i Cetacei del Mediterraneo.

“È uno straordinario patrimonio ambientale e culturale ancora sconosciuto alla stragrande maggioranza degli italiani” spiega l’assessore regionale al Turismo Gianni Berrino che raccoglie l’invito a votare il santuario dei cetacei Pelagos nello speciale censimento del Fai. Il primo obiettivo è raccogliere 1.000 segnalazioni entro il 15 luglio, in modo da entrare a far parte della lista dei luoghi più amati dagli italiani.

“La divulgazione anche a livello turistico di un patrimonio naturale così straordinario come Pelagos è il primo passo per favorirne la tutela – spiega l’assessore Berrino – come Regione Liguria stiamo dialogando con l’istituto Tethys per valorizzare al massimo il Santuario, una risorsa strategica per l’ecoturismo non solo del Ponente, ma dell’intero territorio ligure. Pertanto invito tutti i liguri, innanzitutto, a votare Pelagos perché diventi un luogo del cuore della nostra regione e del nostro Paese”. Se, a fine censimento (30 novembre), il numero di segnalazioni raccolte su Pelagos risulterà fra le più numerose, il FAI si attiverà per valorizzare il Santuario e ad agire a diversi livelli per la sua conservazione. Il Santuario Pelagos è un’area di protezione di quasi 90.000 km2 istituita nel 1999 da Italia, Francia e Principato di Monaco per tutelare le balene e i delfini del Mediterraneo. Le sue acque sono infatti popolate da alcune decine di migliaia di cetacei, appartenenti a 8 diverse specie e presenti nell’area tutto l’anno. Per votare Pelagos come luogo del cuore occorre registrarsi al link http://iluoghidelcuore.it/luoghi/sanremo/pelagos-santuario-internazionale-per-i-cetacei-del-mediterraneo/19418 oppure entrare dal proprio profilo Facebook ed esprimere la propria preferenza.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.