Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

Lou Dalfin al M&T Festival 2016 di San Bartolomeo al mare foto

In tour per presentare "Musica Endemica", l'ultimo album che segna il ritorno dei contrabbandieri di musica occitana

San Bartolomeo al Mare. Dopo 34 anni di carriera, 12 album realizzati, un impressionante numero di collaborazioni e più di 1300 concerti è uscito il 1° aprile “Musica Endemica”, la nuova avventura discografica di Lou Dalfin che vede la collaborazione di Madaski, co-leader e anima elettronica degli Africa Unite, in veste di producer.

L’album è stato anticipato dal video di “Los Taxis de Barcelona”, diretto dal filmmaker torinese Davide Borsa e basato sul testo del poeta Léon Cordes. Un road movie nell’Occitania mediterranea fino alla capitale della Nazione catalana sui cammini percorsi dai nobili antenati trovatori di cui Lou Dalfin è ritenuto l’erede. Un viaggio transfrontaliero, in un territorio di identità culturale che va oltre i confini della geografia politica, che termina alla festa di Horta, piccolo e sconosciuto quartiere di Barcellona.

A 5 anni di distanza dall’ultimo lavoro in studio, la storica formazione piemontese punto di riferimento della scena indipendente italiana e internazionale, torna con un trionfo di cornamuse, ghironde, basso e chitarra in 14 nuovi brani che costituiscono un nuovo capitolo della saga di questi “contrabbandieri di musica occitana”.

Musica endemica perché la musica della band di Sergio Berardo è strettamente legata a una terra precisa che non è mai stata Nazione, a un Paese che esiste ma non c’è: l’Occitania, quell’area geografica che va dal sud della Francia alla parte occidentale del Piemonte.

L’Occitania è il simbolo di “un’identità che va al di là delle frontiere, delle carte geografiche” perchè “i muri sono solo il frutto della paura” - ha dichiarato Sergio Berardo. Una musica dunque legata alla lingua e alla cultura di un’utopia ben reale e concreta, di un sogno carico di storia che nei Lou Dalfin, da oltre 30 anni, si traduce in pratica di resistenza culturale.

Il gruppo nasce nel 1982 con l’obiettivo programmatico di rivisitare la musica tradizionale occitana e renderla contemporanea. Le loro sono canzoni da ballare o balli da cantare. Anima rock, se non addirittura punk, suoni folk, danze tradizionali e racconti, a volte di festa, a volte di delitti, gli elementi che negli anni hanno portato Lou Dalfin a infiammare grandi festival e centri sociali, ma anche a vincere la Targa Tenco nel 2004, e che ritornano in questo nuovo lavoro.

“Sulle rotte del contrabbando di musica occitana si respira l’atmosfera degli spartani studi di registrazione, delle risse epiche ai concerti, della gioventù delle valli che balla la giga e si rotola in terra ascoltando i Ramones” – ha scritto Paolo Ferrari nella biografia romanzata di Lou Dalfin uscita nel 2015 per Fusta Editore.

Il rifiuto della rigida geometria disegnata dalla globalizzazione che rinchiude tutto fra omologazione planetaria e auto-reclusione nelle “piccole patrie”, porta Lou Dalfin a creare ponti ideali che collegano le valli d’Oc al resto del mondo attraverso una musica fatta di memoria collettiva e di storie individuali, di emozioni e di sogni, di malinconia e di lotta. Di gioia e rivoluzione, direbbero gli Area.

“Musica Endemica” è così un viaggio nel tempo alla (ri)scoperta di un universo umano, geografico e storico profondissimo. Un viaggio di conoscenza senza la quale è impossibile immaginare qualsiasi futuro.

L’8 luglio il tour fa tappa a San Bartolomeo al mare durante il M&T Festival 2016. L’ingresso è gratuito.

Il Tour:

18 giugno: Coniolo (Al) – Coniolo in Folk

8 luglio: San Bartolomeo al mare (Im)

- 9 luglio: Le Puy en Velay – Festival La Retornada

14 luglio: Savona

16 luglio: Saurat – Festival Festen’Oc

22 luglio: Montauban de Luchon – Piazza

23 luglio: Torino – CAP10100

30 luglio: Lagnasco (Cn) – Castello – Gran Bal Dub (Sergio Berardo + Madaski)

31 luglio: Milano – Triulza il mondo – festival delle culture

2 agosto: Celle Ligure (Sv)

- 5 agosto: Perigueux

6 agosto: Ala di Stura (To) – 25 anni di Sacripante

7 agosto: Revello (Cn) – Festa di San Firmino

- 13 agosto: Limone Piemonte (Cn)

- 14 agosto: Bellino (Cn) – Rifugio Melezé

- 15 agosto: Castelmagno (Cn) – Festival Occit’amo

19 agosto: Orvieto (Tr) – Umbria Folk Festival + Davide Van De Sfroos

- 20 agosto: Ilonse – Festival Festivous

21 agosto: Limone Piemonte (Cn) h12 + S. Anna di Valdieri (Cn) h16 – Festa della Segale

- 28 agosto: Canosio (Cn) – Festa del Nostrale d’alpe

30 agosto: Castagnole delle Lanze (At) – Festival Contro

- 2 settembre: Cuneo – Nuvolari Libera Tribù

- 3 settembre: Chieri (To)

4 settembre: Varese – Festa dell’ANPI

- 9 settembre: La Martre – Piazza

10 settembre: Aureville – Festival Campestral

29 ottobre: Saluzzo (Cn) – Festival Uvernada

TRACKLIST

1) Glòria al Deseseten
2) I vilejants
3) Lo negat
4) Provincia clandestina
5) La Beata
6) Brandi di cavals
7) Los Taxis de Barcelona
8) Intro
9) Gigants
10) Tèrra 1209
11) Seguida de Borreias
12) Lo darrier gardian
13) Roccerè
14) L’àngel de Serrabona

E’ online il video “Los Taxis de Barcelona”:

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.