Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

I pendolari danno la pagella a Trenitalia: “Il servizio migliora, ma si può fare di più”

Indagine demoscopica condotta da una società specializzata, esterna al Gruppo FS

Liguria. Sono sempre di più i pendolari che giudicano positivamente il trasporto regionale di Trenitalia, e costatano i miglioramenti raggiunti nel corso degli ultimi mesi. E’ questa la sintesi dell’ultima indagine demoscopica in materia, condotta da una società specializzata, esterna al Gruppo FS.

La media nazionale parla di un 79% d’intervistati che, nel corso dell’ultima periodica rilevazione, ha espresso un giudizio positivo sul viaggio nel suo complesso. Sono 2,8 punti percentuali in più rispetto al 2015 e 4,8 punti in più rispetto al 2014. Gli interpellati hanno indicato nel comfort, nella permanenza a bordo, nella pulizia e nella puntualità gli aspetti maggiormente migliorati.

Ottimo il risultato registrato in Liguria con l’81,3% degli intervistati soddisfatto del servizio offerto da Trenitalia. Un miglioramento del 3,6 % rispetto l’anno scorso e di 5,7 punti in più rispetto il 2014. Al conseguimento di questo risultato hanno concorso le decisive innovazioni operative e tecnologiche introdotte negli ultimi periodi, un radicale turnover del management e le continue consegne di treni di ultima generazione, più confortevoli, performanti e affidabili.

Sono stati 11 i nuovi convogli Vivalto consegnati alla Regione Liguria e a beneficiarne sono centinaia di migliaia di pendolari, ogni giorno. Il dato più rappresentativo emerge dal confronto con le indagini precedenti. Un po’ in tutte le Regioni, e per tutti gli aspetti del viaggio sui quali gli intervistati sono stati interpellati, il giudizio è migliorato.

In Liguria, a migliorare sensibilmente è la soddisfazione per la pulizia (+5,3 vs 2015 e +10 vs 2014) e il comfort (+5% vs 2015 e + 6,6 vs 2014), la permanenza a bordo (+4,6 vs 2015 e +5 vs 2014). Pressoché stabile la percezione di puntualità rispetto il 2015 (-0,4%) ma notevolmente migliorata rispetto il 2014 (+ 5,7%). In lieve controtendenza il giudizio sulla security, su cui pesa negativamente l’eco, anche mediatica, di alcuni atti vandalici o di borseggi, in particolar modo nell’area delle 5 Terre.

Tuttavia l’83,7% degli intervistati liguri continua a esprimere un’opinione positiva sul livello di sicurezza, sempre intesa nell’accezione di security. Proprio per migliorare la security a bordo, è stato avviato, a livello nazionale, un importante progetto di videosorveglianza live. Oltre a registrare le immagini interne al treno, il sistema, primo in Europa, consente di replicarle in tempo reale sui monitor di bordo delle flotte più recenti, come deterrente ad aggressioni e atti vandalici.

Le stesse immagini sono trasmesse in tempo reale alle diverse control room sul territorio, per assicurare un costante presidio della situazione a bordo dei treni.
Dopo l’estate i dispositivi saranno installati sulla flotta Vivalto seconda serie della Liguria, mentre tutti i nuovi treni in consegna dall’anno prossimo saranno già dotati di videosorveglianza live di serie.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.