Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

Dolceacqua si riscopre misteriosa e principesca per regalare un’estate di sorprese

Sindaco Gazzola: "Lavoriamo già per il prossimo anno, quando ci sarà un evento in collaborazione con i Grimaldi"

Dolceacqua. Grandi eventi economicamente insostenibili: il paese dei Doria punta sulla qualità e le sorprese non mancheranno. Ad incantare i visitatori, quest’anno, non saranno “solo” i tradizionali fuochi. Sará il lato principesco del borgo medievale “bandiera arancione” a catturare i visitatori.

E’ sempre più difficile, per i piccoli comuni, riuscire a sostenere le spese necessarie, sia per ciò che concerne la semplice manutenzione che per manifestazioni, eventi, in una parola: fare turismo.
Eppure è proprio di turismo che vive un paese come quello di Dolceacqua. Lo sa bene il sindaco Fulvio Gazzola che, dall’inizio del suo mandato, ha puntato tutto su questo settore.
“Non possiamo organizzare eventi di un certo spessore al castello”, spiega Gazzola, “In quanto manca ancora la terza uscita di sicurezza che ci permetterebbe di accogliere un gran numero di persone e rendere, così, economicamente sostenibile il concerto di un artista di un certo calibro. Questo non significa che in un prossimo futuro non si tornerà ad organizzare eventi di questo tipo”.
Nell’attesa, però, che la soprintendenza chiuda il cantiere dando la possibilità di avere così una terza via di fuga, l’amministrazione non sta a guardare e organizza un calendario degno di nota.

“Ci siamo concentrati su una lunga serie di eventi puntando sulla qualità”, asserisce Fulvio Gazzola: Dolceacqua in estate offrirà il meglio di sé a residenti e turisti. Oltre cinquanta eventi, tra concerti, spettacoli teatrali ed eventi culturali nelle caratteristiche piazzette del borgo e all’interno delle vestigia del castello dei Doria.

Grande novità di quest’anno: “l’Autunnonero Ghost Tour”. Il 23 luglio, Dolceacqua si trasformerà nella capitale del mistero alla scoperta dei segreti nascosti nei suoi carruggi. Un viaggio notturno lungo strette e oscure vie che si inerpicano fino alla vetta della rocca da cui domina la valle il tetro castello dell’antico casato dei Doria. Un viaggio alla scoperta di luoghi custodi di antiche memorie accompagnati dagli Storyteller del Ghost Tour che, con la fedele lanterna, narreranno di vicende oscure, leggende e tradizioni basate su fatti storici e racconti popolari.
Il Ghost Tour continuerà anche nel mese di agosto e culminerà nella serata dei fuochi, il 20 agosto, per la quale il comune ha investito 20mila euro.

Un altro evento di particolare rilievo è “Princess is back”, con le repliche della collezione Floridi – Phamphily in mostra dal 30 luglio al 7 agosto. “La principessa Doria Pamphilj, discendente dei Doria di Dolceacqua, si è letteralmente innamorata del nostro borgo”, racconta il sindaco, “Lo stesso vale per il marito Floridi. Il loro entusiasmo è stato tale che hanno scelto Dolceacqua per promuovere la loro famiglia e le loro proprietà a Genova e Roma”.
Oltre alla mostra di opere, fedelissime riproduzioni di veri e propri capolavori conservati dalle famiglie di sangue blu, per quindici giorni sarà possibile prendere parte a visite guidate gratuite alla scoperta dei Doria a Dolceacqua, viaggiando su ninebot: veicolo elettrico conosciuto per essere il “cavallo moderno”.
Il 30 luglio, invece, verrà presentato “Il Principe del mare Andrea Doria attraverso il libro di Gabriella Airaldi”. Incontro, questo, organizzato da “Dolceacqua incontra”, che ha in calendario altri importanti appuntamenti, tra cui quello con l’attore genovese Alessandro Bergallo e lo scrittore Roberto Negro.

E poi concerti di band, locali e inglesi, mercatini, eventi sportivi, serate danzanti e aperitivi al castello: impossibile annoiarsi nel fascinoso borgo medievale.

Le sorprese continueranno il prossimo anno: “Non svelo ancora nulla”, dice Gazzola, “Ma l’anno prossimo ci sarà un grande evento che stiamo organizzando insieme ai Grimaldi”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.