Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

Consiglio comunale di Ventimiglia a porte chiuse sul caso bollente di “Civitas”

Ventimiglia. Prima che il consiglio comunale proseguisse a porte chiuse a prendere la parola per primo, durante il consiglio comunale sulla municipalizzata Civitas, voluto dalla minoranza, è stato il consigliere Daniele Ventura. A lui il compito di introdurre l’argomento e fare il punto sulla situazione che ha portato la guardia di finanza ad aprire un’indagine sul caso. “Ancora una volta si parla di Civitas e ancora una volta a convocare il consiglio comunale su Civitas è la minoranza”, ha esordito Ventura, “Questo denota, da parte vostra, o disinteresse per la cosa pubblica oppure, lo penso ma non voglio crederlo, l’elusione di far conoscere i fatti”.

“Da cosa scaturiscono queste indagini?”, ha aggiunto Ventura, “Dalla vendita di questo immobile (ex Enaip, n.d.a.), dal disappunto che è sorto in seguito e da quello dimostrato dai consiglieri di minoranza che hanno sempre esortato a non vendere, oltre alla volontà di mettere in sofferenza la municipalizzata. I fatti che sono riuscito a ricostruire mi hanno chiarito la situazione”.

176mila euro: a questa cifra ammontano i debiti della Civitas. “Ci sono voluti incarichi esterni per capirlo”, ha sottolineato Ventura, “Ma il liquidatore dal 2013 a oggi, che cosa ha fatto? Si è preso una bella parcella da liquidatore, ha dato incarico per redigere perizie ad un equo prezzo di 170mila euro. E poi non capisco perché si sia provveduto a far redigere nuove perizie sugli stessi immobili. Ma questo non devo capirlo io, dovete spiegarmelo voi”.

Il consigliere Ventura ha poi portato all’attenzione del consiglio comunale la procedura della vendita dell’ex Enaip. Venduto a seguito di trattativa privata dopo due aste pubbliche andate deserte. Ma l’immobile è andato all’asta per oltre 1milione di euro. Mentre il privato acquirente lo ha acquistato sulla base di una perizia che, di fatto, ne aveva dimezzato il valore.
“Altro che Civitas uguale mafia”, ha concluso Ventura prima di essere stoppato dal presidente De Leo per aver terminato il tempo a sua disposizione, “Qui Civitas è, in questo momento, la cricca del PD: incarichi PD a Siena, Cuneo, Roma…Voi avete, secondo me, una grossa responsabilità e con questo comportamento vi siete creati un bel disegno accusatorio contro”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.