Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

Con “Taggia in Teatro” il Banchéro torna al Castello

Tre spettacoli da lunedì a mercoledì, dopo il successo di "Consonanze". Cloris Brosca, Pino Petruzzelli, Giorgia Brusco e Eugenio Ripepi: una rassegna di altissimo livello per un palcoscenico accattivamte e panoramico

Taggia. Dopo il successo di “Consonanze”, per “Taggia in Teatro” tornano all’Anfiteatro del Castello gli spettacoli del Teatro del Banchéro, tre serate, tutte a ingresso gratuito, lunedì 25, martedì 26 e mercoledì 27 luglio (ore 21:15) .

Un palcoscenico accattivante e panoramico per una rassegna culturale di altissimo livello, che il Teatro del Banchéro organizza con il sostegno di Regione Liguria e Assessorato al Turismo e Cultura del Comune di Taggia.

Lunedì 25 luglio la tre giorni di “Taggia in Teatro” si aprirà con “L’amica geniale”, che Cloris Brosca ha tratto dal libro della misteriosa Elena Ferrante, pseudonimo dietro cui si nasconde una prolifica autrice misteriosa, lo scorso anno candidata al Premio Strega e nota anche come autrice dell’Amore molesto, da cui Mario Martone ha tratto il film omonimo.

Cloris Brosca, attrice di teatro, cinema e televisione, che tra gli altri ha lavorato con Gigi Proietti, Eduardo De Filippo, Massimo Troisi e Giuseppe Tornatore, porterà in scena con la produzione del Teatro dell’Albero un testo vasto, profondo e avvincente in una lettura-performance che avrà la forma di un incontro con le due protagoniste del libro, Elena e Lila.

Martedì 26 sarà la volta di un grande affresco della storia del Bel Paese, visto attraverso gli occhi di chi lavora la terra: “Io sono il mio lavoro, Storie di uomini e di vino”, di e con Pino Petruzzelli, Produzione Teatro Ipotesi.

Dionigi, il protagonista, riceve un premio per un suo vino. E’ l’occasione per ripercorrere tutte le sue lotte per realizzare quel sogno, che racchiude in sé memoria di piccola e grande Storia.

Una straordinaria epopea si muove tra la grandine e la siccità, tra burocrazia e declivi da dissodare. Un affresco sul valore etico del lavoro. Perché il vino di Dionigi, prima che di mandorla e liquirizia, sa di fatica, sudore, storia e voglia di resistere e di amare, malgrado tutto. Pino Petruzzelli, che ha un profondo legame col Teatro del Banchéro, è scrittore, regista e attore: dopo gli studi presso l’Accademia Nazionale d’Arte Drammatica “Silvio d’Amico” di Roma e le esperienze come autore, ha fondato con Paola Piacentini il Centro Teatro Ipotesi, che si occupa di temi legati al rispetto e alla conoscenza delle culture.

Mercoledì 27 luglio torna “Terremoto sui tacchi” in cui la frizzante attrice Giorgia Brusco si fa apprezzare anche come drammaturga. Un’esilarante commedia romantica, con un copione intelligente, ricco di equivoci in cui tenerezza e divertimento si intrecciano in una girandola di battute fino al colpo di scena.

La tranquilla vita di Quinto (Eugenio Ripepi), impiegato modello vagamente ipocondriaco, viene sconvolta dall’arrivo di Bernie (Giorgia Brusco), avvenente e focosa ragazza, amante del Direttore del personale. Le abitudini di Bernie investono e travolgono la quotidianità di Quinto, in balia dell’esuberante collega.

Commenta così Marco Barberis, Presidente del Teatro del Banchéro: “Dopo la chiusura di “Consonanze” ho avuto per qualche giorno un vuoto da fine evento. Sei lì che non hai (quasi) nulla da fare ti chiedi: “ma non devo salire al Castello?”. No, il Castello riposa, in attesa che altri lo riempiano. È il cuore della Città, e chi ci entra sente che è suo anche se non ci è mai stato. Strano vero? O forse no. Il Castello è tornato a difendere le persone che ci abitano attorno dagli eventi tempestosi che ci scuotono. Un posto dove stare insieme, dove condividere un sogno, un racconto, un’emozione. Si chiama cultura ed è l’arma migliore che abbiamo.

Con il terzo anno di Taggia in Teatro, che cade quasi a chiudere le celebrazioni per il ventesimo anno del Banchéro, la manifestazione cresce ancora di qualità. Per la prima volta si esibisce a Taggia Cloris Brosca, con un nuovissimo spettacolo prodotto dal Teatro dell’Albero, partecipazione per la quale ringrazio Franco la Sacra che sì è adoperato perché ciò accadesse.

Sarà emozionante, come a fine maggio, rivedere al Castello Pino Petruzzelli con un nuovo lavoro. E si chiude, con più di un sorriso, insieme a Giorgia Brusco ed Eugenio Ripepi la terza serata. Ringrazio tutta l’Amministrazione di Taggia e l’Assessore Roberto Orengo in particolare, perché dopo gli sforzi fatti per permetterci di allestire le sei serate di Consonanze, trovare altre risorse per un’altra rassegna di Teatro non era così scontato.

In un gioco che sembra non fermarsi mai il Banchéro vola verso un nuovo anno di attività organizzando laboratori di teatro danza sulla spiaggia, e nuovi spettacoli per l’autunno…”.

Questo invece il commento di Roberto Orengo, Assessore alla Cultura e alla Programmazione turistica e territoriale del Comune di Taggia: “Sono molto soddisfatto di poter presentare la terza edizione di “Taggia in Teatro” che quest’anno avrà una nuova location ovvero il castello da poco ristrutturato.

Per l’occasione era giusto avere come ospite per il primo appuntamento Cloris Brosca, eccelsa attrice dalla profonda espressività in una commedia importante che racconta dell’amicizia tra due donne sullo sfondo di Napoli. Seguiranno il teatro stabile di Genova con Pino Petruzzelli e infine il teatro del Banchero.

Tre giorni di teatro nella cornice del Castello saranno sicuramente un momento importante per tutti i cittadini ma soprattutto per i turisti, che avranno così la possibilità di visitare il nostro bellissimo centro storico”.

Per ulteriori informazioni:
TEATRO DEL BANCHERO
Palazzo Soleri
Via Soleri, 12
18018 TAGGIA IM
Tel.: +39 0184 461063
teatrodelbanchero.it
info@teatrodelbanchero.it
FB: teatrodelbanchero

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.