Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

Comitato d’ambito rifiuti, 200.000 euro per la provincia di Imperia

Natta: “Premiato il lavoro dei Comuni e della Provincia”

Imperia. Questa mattina il Comitato d’Ambito Regionale dei Rifiuti, composto dalla Regione Liguria e dai Presidenti delle Province Liguri e Città Metropolitana, ha approvato la ripartizione dei primi fondi per il potenziamento della raccolta differenziata nei Comuni liguri.

Quasi 200.000 euro sono stati assegnati ai sette progetti virtuosi risultati vincitori nell’ambito della graduatoria relativa alla provincia di Imperia. Al primo posto il progetto presentato dall’Unione della Valle Arroscia (comprendente 11 Comuni), cui seguono, nell’ordine, i progetti del Comune di Vasia, del Comune di Ospedaletti, del Comune di Prelà, del Bacino Ventimigliese (comprendente 10 Comuni), del Comune di Imperia e del Bacino Dianese-Andorese (comprendente 12 Comuni).

Con i fondi assegnati gli Enti Locali vincitori dovranno portare a termine progetti di potenziamento della raccolta differenziata e dei nuovi sistemi di raccolta porta a porta sul territorio.

Il Comitato d’Ambito ha preso positivamente atto che 66 Comuni su 67 della Provincia di Imperia, Riva Ligure escluso, hanno ottemperato a quanto disciplinato nella L.R. 20/2015 presentando i programmi operativi per traguardare gli obiettivi importanti di riciclaggio sul proprio territorio.

Nel corso dei lavori del Comitato, la Regione Liguria ha espresso soddisfazione per la presentazione tempestiva e puntuale, da parte della Provincia di Imperia e della Città Metropolitana di Genova, dei rispettivi Piani d’Area di governo del ciclo dei rifiuti.

Fabio Natta, che fa parte del Comitato quale Presidente della Provincia dichiara: “L’approvazione nei tempi indicati del Piano dell’Area Omogenea Imperiese è stato un obiettivo che la Provincia di Imperia si è posto per consentire ai Comuni del proprio territorio di progettare celermente nuovi servizi di igiene ambientale, rispondenti agli obiettivi legislativi regionali e nazionali di efficacia, efficienza ed economicità del servizio di raccolta e trasporto dei rifiuti.

Ridurre i rifiuti alla fonte e traguardare alti tassi di riciclaggio e di differenziata consente una migliore tutela dell’ambiente e del territorio e una forte riduzione dei costi di gestione del servizio per i cittadini.

Desidero altresì evidenziare il buon lavoro fatto dai Comuni del nostro ambito provinciale (che include Andora, Testico e Stellanello) che ha consentito a ben 37 di essi di ricevere queste importanti risorse”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.