Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

Ci sarà posto per 200 migranti al centro di accoglienza del parco Roja fotogallery

L'appello del vescovo Suetta: "Lavorare con operatori e mediatori qualificati per garantire il turnover"

Ventimiglia. Continuano i lavori al parco Roja, dove verrà allestito un campo di accoglienza che ospiterà a breve almeno duecento dei circa ottocento migranti presenti nella parrocchia di Sant’Antonio nel quartiere delle Gianchette.
Ancora non si conosce la data certa di quando il campo sarà operativo: in mattinata sono arrivati i primi moduli da destinare ad uffici e dovrebbero giungere anche le trenta unità abitative destinate all’accoglienza degli stranieri. Ma l’emergenza cresce: “In questi ultimi giorni i numeri sono aumentati”, ha dichiarato il responsabile della Caritas Intemelia Maurizio Marmo, “Ci auguriamo vivamente che tutto sia pronto al più presto anche se al momento non ci è stato comunicato nulla”.
Sono circa ottocento le colazioni servite questa mattina. Tra gli ospiti, sette famiglie con bambini piccoli.

Il vescovo della diocesi di Ventimiglia – Sanremo, monsignor Antonio Suetta, lancia l’ennesimo appello: “L’ho detto ripetutamente, anche al senatore Manconi due settimane fa: bisognerebbe lavorare con operatori e mediatori qualificati anche per garantire il turnover per il quale lo stesso campo al parco Roja verrà allestito. Altrimenti è chiaro che i numeri lievitano e di conseguenza bisogna allargare le strutture di accoglienza. Ma una domanda resta aperta: per fare che cosa?”.

Scopo della Curia che assiste i migranti è, dichiara Suetta, “renderli consapevoli della loro storia, supportarli nei loro diritti e aiutarli a vederli garantiti. Ma per farlo servono persone qualificate: i volontari non bastano. Auspichiamo che lo Stato faccia la sua parte”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.