Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

Camionista rumeno manomette cronotachifrago: sembrava sempre fermo invece guidava oltre le ore consentite

Fermato sulla A10, al confine, dalla Polizia Stradale di Imperia capitanata dal Dott. Gianfranco Crocco

Ventimiglia. Durante il rafforzamento dei controlli autostradali al confine dopo i noti avvenimenti di Nizza, nei giorni scorsi la squadra della Polizia Stradale di Imperia capitanata dal Dott. Gianfranco Crocco, ha indagato un camionista rumeno che aveva inserito una calamita nell’apparato del cronotachifrago. E’ stato rilevato che l’apparecchio, componente della strumentazione di bordo dei veicoli circolanti nell’area europea, necessario a calcolare e salvare tutti i tempi e i movimenti eseguiti da un mezzo (di guida, di riposo, velocità etc.), è stato manomesso in maniera tale da segnalare che il conducente fosse sempre fermo mentre, contro la normativa europea che prevede al massimo 9 ore di guida giornaliere, avrebbe potuto guidare anche ininterrottamente. G.F., queste le iniziali del camionista, è stato così segnalato alla Procura della Repubblica. Inoltre gli è stata comminata una sanzione di circa 1000 euro con ritiro della patente.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.