Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

Balneari, Scajola convoca a Roma il tavolo interregionale sul demanio marittimo con il ministro Costa

Si terrà mercoledì 27 luglio a Roma, nella sede della Regione Abruzzo. Lunedì 8 luglio alle ore 11 a Diano Marina ci sarà un incontro che coinvolgerà i Comuni dell’imperiese e savonese

Genova. Primo incontro delle regioni e degli assessori delegati al Demanio e al Turismo con il Ministro agli Affari Regionali, Enrico Costa dopo la sentenza della Corte di Giustizia Europa del 14 luglio scorso che ha espresso parere contrario alle proroghe.

Si svolgerà mercoledì 27 luglio a Roma, nella sede della Regione Abruzzo. A coordinarlo sarà Marco Scajola, coordinatore delle regioni in materia di Demanio e assessore della Regione Liguria, da tempo impegnato sulla vicenda Bolkestein e Giovanni Lolli assessore al turismo della Regione Abruzzo.

“Nell’incontro di Mercoledì prossimo – spiega Scajola – ancora una volta chiederemo al Governo una posizione chiara, che vada al di là dell’emendamento al decreto Enti locali recentemente approvato che ripristina momentaneamente le concessioni in essere, ma non risolve definitivamente la questione. Al Ministro chiederemo di farsi parte attiva con il Governo per sollecitare una riforma del comparto balneare marittimo che sia forte, condivisa e che assicuri certezze alle attuali imprese”.

“Inoltre – continua Scajola – chiederemo a Costa che il Governo si faccia portavoce in Europa delle esigenze delle nostre aziende nei modi più opportuni”.

Nel frattempo a livello locale l’assessore Scajola sta promuovendo incontri con tutti i sindaci dei 63 Comuni rivieraschi della Liguria che prenderanno il via mercoledì 3 agosto alle ore 11 presso la Sala consiliare del Comune di Chiavari dove saranno presenti i sindaci dei Comuni genovesi e spezzini. Mentre lunedì 8 luglio alle ore 11 a Diano Marina ci sarà un incontro che coinvolgerà i Comuni dell’imperiese e savonese.

“Questi incontri – conclude l’assessore Scajola – nascono dalla volontà della Regione di avere un confronto diretto con i sindaci interessati dalla Bolkestein per informarli della vicenda e fare con loro il punto per non lasciare gli amministratori locali nell’incertezza.”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.