Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

A Bordighera netturbini troppo rumorosi e il parroco è costretto ad interrompere la messa

La colpa? Il furgoncino della nettezza urbana che, nel bel mezzo della funzione, svuotava i contenitori con le bottiglie di vetro

Bordighera. Tra un Padre Nostro e l’omelia quel rumore fragoroso proprio non ci stava. E così alla fine, in preda all’esasperazione, don Angelo Di Lorenzo ha deciso di interrompere la messa della domenica. Fedeli incuriositi e parroco indispettito perché i rumori provenivano dall’esterno della chiesa di Santa Maria Maddalena, nel centro storico della “città delle palme”.

La colpa? Il furgoncino della nettezza urbana che, nel bel mezzo della funzione, svuotava i contenitori con le bottiglie di vetro depositate la sera prima dai gestori di bar e ristoranti.
“Già il furgoncino era parcheggiato proprio davanti alle scale della chiesa”, racconta il parroco a Riviera24.it, “E per tutto il tempo è rimasto con il motore acceso per sollevare i bidoni di vetro. Quindi immaginate, in continuazione, un rumore assordante”.

Una volta raggruppati i bidoni, i netturbini hanno iniziato a svuotarli e il fragore è decuplicato, tanto che i fedeli non riuscivano nemmeno più ad udire la messa.
Nel bel mezzo della seconda lettura, don Angelo non ce l’ha fatta più ed ha lasciato l’altare per andare a fermare tutto quel beccano: “Ho chiesto loro, in modo educato, di fare quel lavoro in un altro momento, perché non è possibile che tutti i sabati sera o la domenica mattina, sempre nelle stesse ore in cui si celebra una messa, succeda la stessa cosa. Alla fine anche la più calma delle persone si esaspera”.

La prima richiesta del sacerdote non è stata ascoltata e così, in aiuto di don Angelo sono intervenuti anche dei fedeli, che sono usciti dalla chiesa per tentare di porre fine al frastuono, non ottenendo però nessun risultato. Alla fine il parroco ha dovuto interrompere la predica e attendere che il rumore finisse prima di ricominciare a parlare.

“Non è nulla di così grave -tiene a sottolineare il parroco – ma fare quell’operazione in un altro orario mi sembra una cosa così logica… Gli operatori ecologici devono proprio venire a svuotare i bidoni alle 11,15 nel bel mezzo della messa?”.

“Siamo dispiaciuti per aver disturbato la funzione domenicale”, risponde la Docks Lanterna, “Sicuramente correremo ai ripari”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.