Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

39enne vendeva su internet oggetti appartenenti alle vittime della strage di Nizza, condannato

"Quel giorno non ho ho avuto la normale sessione con il mio psichiatra", ha aggiunto l'uomo, disoccupato da 10 anni in seguito ad un incidente in moto

Più informazioni su

Nizza. Un uomo di 39 anni sorpreso a vendere oggetti appartanenti alle vittime della strage di Nizza e’ stato processato per direttissima e condannato a 10 mesi di carcere. Lo riferisce l’emittente France Bleu Azur. L’uomo aveva pubblicato un annuncio su un noto sito di compravendita
on line (leboncoin.fr) con il titolo “oggetti del massacro del 14 luglio”. Tra gli oggetti messi in vendita un anello e occhiali da sole, poi trovati nella sua abitazione insieme ad una ventina di altri oggetti, la cui appartenenza alle vittime non pero’ ancora chiara. Durante il processo l’uomo ha ammesso le sue responsabilita’ e ha riconosciuto di essersi comportato da “stupido”.

“Quel giorno non ho ho avuto la normale sessione con il mio psichiatra”, ha aggiunto l’uomo, disoccupato da 10 anni in seguito ad un incidente in moto. E’ stato condannato per tentata frode, ma anche per possesso di droga, dopo il ritrovamento nella sua abitazione di due piante di marijuana.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.