Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

A novembre arriva al cinema l’ultimo film dei ragazzi di Anfass, “Pinnocchio”

Più informazioni su

Sanremo. Si sono  concluse  dopo circa due anni di lavorazione le riprese  del  lungometraggio Pinnocchio realizzato dai ragazzi di Anffas onlus Sanremo.
Il progetto filmico ha visto come attori oltre venti persone con disabilità intellettiva e la partecipazione straordinaria di alcuni attori locali quali Patrizia Campanile, Simone Caridi e Mauro Gambino.Hanno partecipato inoltre in veste sempre di attori alcuni operatori ed amici  del centro Anffas onlus Sanremo.
Il progetto,le riprese , la regia e il montaggio sono stati curati dall’animatore sociale e filmaker Riccardo Di Gerlando con l’aiuto di Giancarlo Pidutti dell’ associazione  Sanremo Cinema e Simone Caridi della Skull Joke Production.Costumi  e scenografie sono state realizzate da Paola Giordano.
Questo il  commento del regista :
Siamo partiti due anni fa leggendo e analizzando con i ragazzi  il testo di Pinocchio.
Da lì abbiamo costruito i personaggi associando a questi le qualità e le caratteristiche che ogni ragazzo possedeva.Ho scritto la sceneggiatura partendo proprio  dalle caratterisstiche di ogni ragazzo, conoscendo i loro limiti e le loro potenzialità per poi stendere una sceneggiatura completa.
Si tratterà di un film della durata di 70 minuti completamente autoprodotto girato nell’entroterra ligure e nel Centro storico.
Il film è una rivisitazione del celebre racconto di Carlo Lorenzini ma riadattato e ricostruito  sul tema della disabilità.
Questa   la trama : Nel pianeta che precede la vita terrena esiste un Dio Albero che genera per le aspiranti Guide due tipi di Rami : quelli Curvi e quelli Dritti. I rami Dritti saranno in Vita  i cosiddetti Normali mentre i curvi saranno invece  i Disabili.
Verrà proprio affidato ad un povero ed  impacciato mago un pezzo di legno curvo.
Dai riti magici dell’uomo nascerà  Pinnocchio ,  un giovane ragazzo con ai piedi delle grandi  pinne blu che  inizierà ad esplorare un mondo magico pieno di insidie e messaggi  utili per prepararlo alla Vita.
Nella semplicità di questo film confermo che il Cinema  permette di fissare l’attimo fuggente sul volto dei nostri ragazzi e la loro espressività. Bisogna essere attenti, saper cogliere,focalizzare, per poi assemblare, ricostruire, strutturare e far poesia. Basta catalizzare queste “tante positività” con pazienza e ognuno di loro darà il meglio nel progetto d’insieme.
Il film attualmente in montaggio sarà musicato dall’orchestra Popolare a Colori di Genazzano  e le musiche composte da Matteo Consoli.
Il lungometraggio sarà presentato a Novembre nella città dei fiori.

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.