Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

A Ventimiglia sono tornati i “predoni del mare”, rubato un motore di un’imbarcazione fotogallery

Sette quelli rubati in sei mesi lungo il litorale della città di confine

Ventimiglia. In Riviera sono tornati i predoni del mare, ovvero i ladri dei motori marini. In sei mesi, da dicembre ad oggi, sono stati rubati sette motori fuoribordo da tre circoli di pescatori ventimigliesi.

L’ultimo furto in ordine di tempo è stato messo a segno presso l’associazione sportiva A Lampara. Nottetempo è sparito un motore da 25 cavalli. I pescatori lo avevano appena montato sulla barca e, la notte stessa, lo hanno rubato. Si parla di motori piuttosto costosi, le cui valutazioni vanno dai 3 mila ai 6 mila euro. In tutti i casi sono state avviate indagini da parte delle forze dell’ordine.

Il sospetto è che i ladri, sicuramente organizzati, agiscano la notte e trasportino i motori su furgoni per poi trasferirli in Francia, dove non è necessario possedere la documentazione richiesta in Italia. Quattro sono i motori rubati al circolo intemelio, 2 a La scogliera e 1 appunto alla Lampara. Solo in quest’ultimo caso il valore del particolare “bottino” si aggira intorno ai 10 mila euro.

Secondo i pescatori vittime dei colpi notturni “si tratta di furti su commissione. Arrivano nella nostra area e sanno esattamente che cosa rubare. Chiaro che se vi fossero le telecamere si potrebbe almeno risalire all’identità degli autori. Invece ci sono i cartelli che dicono che Ventimiglia è una città videosorvegliata… ma così non è”.

Tra l’altro non è la prima volta che accadono situazioni del genere. Anche altri porticcioli della Riviera, come ad esempio quello di San Bartolomeo al Mare, erano stati saccheggiati dai “predoni nautici”. In un’indagine condotta dai militari era stata poi scoperta una banda di trafficanti romeni che rivendeva i motori rubati da gozzi e gommoni sul mercato dell’Europa dell’Est.

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.