Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

Rifiuti, Giampedrone: “In corso l’esame dei piani per il recupero dei rifiuti di oltre 200 comuni liguri”

Il primo risultato della legge 20

Genova. “La battaglia di civiltà che stiamo conducendo è contro una situazione emergenziale basata su un sistema di gestione arcaico incentrato sulle discariche, come lo definì la Commissione Parlamentare di inchiesta sui rifiuti.

Ed è proprio legato alla raccolta differenziata il primo provvedimento adottato dalla Giunta Toti per cambiare verso a una Liguria, fanalino di coda sul fronte del recupero dei rifiuti, in quanto la politica messa in atto dalle passate amministrazioni è stata fallimentare.

Oggi, grazie alla legge 20, approvata lo scorso anno, quasi tutti i Comuni liguri hanno presentato piani per la raccolta differenziata che stiamo esaminando per poi procedere con l’assegnazione delle risorse inserite nella legge”.

Lo ha detto questa mattina l‘assessore regionale all’Ambiente e al Ciclo dei Rifiuti, Giacomo Giampedrone nel corso della presentazione di “Riciclaestate 2016″, la campagna di sensibilizzazione e informazione sui temi della raccolta differenziata dei rifiuti di imballaggio realizzata da Legambiente Liguria e CONAI, il Consorzio Nazionale imballaggi che vede il patrocinio della Regione Liguria.

Dal 1 luglio al 31 agosto si svolgerà un vero e proprio tour con 40 eventi, due per Comune, che prevedono la realizzazione di laboratori e giochi sul riciclo destinati ai bambini e ai ragazzi e la distribuzione di materiale informativo.

Sono 20 le amministrazioni coinvolte, con circa 250 stabilimenti balneari presenti sul territorio e un bacino di popolazione, tra residenti e turisti di circa 900 mila persone.

“Il tema della raccolta differenziata è molto importante – ha sottolineato Giampedrone – E su questo la Giunta sta investendo molto: sia a livello amministrativo, sia politico.

I primi risultati, alla luce del nostro provvedimento, sono significativi, 4 punti in più di raccolta differenziata rispetto all’anno scorso, segno che siamo sulla strada giusta anche se c’è ancora molto da fare.

L’obiettivo è quello di arrivare, entro il 2017 almeno al 45% di raccolta differenziata, allineandoci alle altre regioni italiane”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.