Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

Piano Casa, Pastorino (Rete a Sinistra): “Anche oggi votiamo contro”

Pastorino: "Nessuna ragione per fare retromarcia"

Liguria. «Come Rete a Sinistra, a fine 2015 votammo convintamente contro il Piano Casa presentato dalla Giunta Toti: allora evidenziammo che in Liguria, la regione a più alto rischio idrogeologico d’Italia, un’ulteriore cementificazione sarebbe stata assolutamente sbagliata e pericolosa.

La Liguria è la regione italiana che più di tutte ha colato cemento sul suo territorio, con effetti impattanti che nessuno può ignorare.

È la regione che a ogni evento temporalesco trema di sgomento per le conseguenze di un‘impermeabilizzazione del suolo assolutamente devastante. E non ci riteniamo neppure soddisfatti dei motivi su cui è basata l’impugnazione da parte del Governo.

Palazzo Chigi si è limitato a svolgere un compitino piuttosto negligente, ordinaria amministrazione che interviene soltanto in materia di tutela dei parchi. È invece evidente a noi e a molti validi giuristi che i motivi d’impugnazione potevano essere ancor più comprovati e decisivi, se solo il Governo avesse dimostrato più attenzione agli articoli 117 e 118 della Costituzione.

In conclusione, non c’è alcuna ragione per fare retromarcia: votammo contro a dicembre e votiamo contro oggi, messi di fronte a modifiche di facciata, che non comportano alcun sostanziale mutamento delle norme.

Resta immutato il pericolo di una nuova edificazione selvaggia, prosegue il consumo di suolo. A maggior ragione riteniamo incomprensibile il comportamento di chi, oggi, cambia idea e vota a favore di questa operazione di “maquillage”.

Agendo in questo modo non fa che convalidare l’origine di questo Piano Casa, cioè il testo approvato nel 2009 dalla Giunta Burlando. Insomma: una legge che oggi continua indisturbata il suo nefasto percorso; e lo fa acquisendo ulteriore consenso fra i banchi dell’opposizione».

Lo rende noto il consigliere regionale di Rete a Sinistra Gianni Pastorino, riprendendo le proprie dichiarazioni di voto pronunciate in aula nel corso del dibattito sul ddl82.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.