Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

Dopo tanti anni è tornato in campo il Pro Seborga foto

Squadra che grandi soddisfazioni aveva dato al Principato negli anni passati

Seborga. Il torneo di football sala ‘Euro Mediterranean Cup’ svoltosi lo scorso weekend ad Imperia ha segnato il ritorno in campo, dopo un lungo periodo di pausa, del club Pro Seborga, squadra che grandi soddisfazioni aveva dato al Principato negli anni passati.

A voler fortemente la presenza dei biancazzurri al palazzetto San Lazzaro sono state la FIFS (Federazione Italiana Football Sala) e la FCPS (Federazione Calcistica del Principato di Seborga), l’associazione che due anni sta promuovendo lo sviluppo dei vari settori calcistici del Principato.

Grande soddisfazione quindi per il Presidente della FCPS Claudio Gazzano e per il Direttore Sportivo Matteo Bianchini, entrambi presenti ad Imperia: “Quando non avevamo ancora l’onore di collaborare con Seborga – spiegano i dirigenti – leggevamo le notizie riguardanti questo storico club ed i suoi ottimi risultati ottenuti sia nel football sala sia nel calcio a 5.

Per questo abbiamo cercato fortemente di riprendere le attività. La nostra Federazione è infatti interessata non solo a favorire le rappresentative ed i campionati nazionali interni al Principato ma anche i club che ne tengono alto il nome in tornei importanti come questo. Ci auguriamo davvero che FC Seborga nel calcio a 11 e Pro Seborga per quanto riguarda calcio a 5 e football sala possano intraprendere un cammino pieno di soddisfazioni.”

Venendo al torneo di sabato scorso Bianchini e Gazzano hanno poi desiderato ringraziare tutti i giocatori e gli esponenti della FIFS: “Siamo molto grati al Presidente nazionale della FIFS Axel Paderni per la sua proposta di partecipare al torneo. E’ stata davvero un’esperienza molto interessante in una disciplina come il football sala per noi assolutamente nuova e divertente.

Ringraziamo poi tutti i giocatori del Pro Seborga Gilberto Collazo, Thomas Verda, Alessandro Rovere, Marco Carlucci, Marco Tumino, Elio Nobile e Pietro Stassi il quale ha anche fatto un lavoro straordinario nei giorni precedenti all’evento.

La squadra ha giocato davvero bene pagando però la panchina corta ed anche l’abitudine delle altre partecipanti a giocare assieme. Siamo inoltre molto felici di aver avuto la prima esperienza contro una squadra francese affrontando il Beausoleil nel match iniziale, in occasione del quale siamo scesi in campo con la maglia della nazionale gemellata ‘Tera Brigasca – Riviera dei Fiori’ per poi utilizzare quella della nostra rappresentativa nella partita contro Oro Cashmere Sanremo.

Ci auguriamo quindi che si possa intraprendere un bel discorso di collaborazione con la FIFS sia per la nostra nazionale sia per il nostro club.”

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.