Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

Dopo il successo di venerdì scorso il “LIBER theatrum” torna con un nuovo appuntamento al femminile foto

Mercoledì 29 Giugno alle ore 21.30 sul palco nei bei giardini della Chiesa Anglicana di Bordighera

Bordighera. Archiviato con successo venerdì scorso il saggio dei bimbi di “LIBER theatrum”, ed ora è già in programma mercoledì 29 Giugno alle ore 21.30 sul palco nei bei giardini della Chiesa Anglicana di Bordighera, lo spettacolo teatrale completamente al femminile “Emozione DONNA 2.0″ del gruppo “Les Femmes” di LIBER theatrum.

L’appuntamento è inserito nel calendario estivo degli eventi estivi del Comune di Bordighera e sarà ad ingresso gratuito, in quanto patrocinato e sostenuto dalla “città delle palme”.

Quattordici interpreti con la regia di Diego Marangon, che ha scelto per loro testi quasi tutti firmati da donne: poetesse, scrittrici, giornaliste, artiste. Oltre ad aver pescato a piene mani dall’interessante indagine di Eve Ensler (l’autrice de “I monologhi della vagina”) diventato l’intrigante e a tratti provocatoria raccolta “Io sono emozione”, la scelta ha toccato innanzitutto il mondo americano: con la poetessa del Costarica Arabella Salaberry, la scrittrice cilena Marcela Serrano, la brasiliana Clarice Lispector e la giornalista statunitense Jaye Watson.

Immancabile, ancora una volta, il ricorso a Wislawa Szymborska, già premio Nobel per la poesia e ad una esponente del mondo arabo, Zahra Hosseinzadeh. Tra le italiane assolutamente necessario e imprescindibile fare riferimento ad Alda Merini e Gigliola Franco, senza dimenticare le voci maschili di Ramon Sampedro, Stefano Benni e Pier Paolo Pasolini.

Una panoramica varia e articolata sul mondo femminile e sulle sue infinite emozioni e particolarità, che accompagnerà gli spettatori in un ideale percorso di vita della donna: dalla nascita alla morte, passando per fanciullezza e adolescenza, maturità e vecchiaia, cercando di cogliere le infinite sfumature dell’altra “metà del cielo”.

Ricordi, dolore, sofferenza, sacrifici, ma anche voglia di giocare e ribellione, ironia e sarcasmo, giuste e legittime rivendicazioni, speranze e illusioni che la donna vive da sempre in maniera più profonda ed emotivamente più intensa dell’uomo. in scena in particolare quattro sedie, a rappresentare idealmente la tristezza, la memoria, la dolcezza e la consapevolezza.

Ancora una volta, dopo “Donne in bianco e nero” – “Tra donne sole” e l’efficace lavoro “Che non conoscono bambole”, dedicato al tema del femminicidio, della violenza sulla donna e al terribile fenomeno delle “spose bambine” praticato soprattutto in estremo Oriente, Diego Marangon volge il suo sguardo e il suo cuore al mondo delle emozioni femminili, sempre in grado di toccargli e solleticargli, evidentemente, corde e sfumature a lui particolarmente gradite e per le quali la sua sensibilità è stimolata efficacemente.

Giustamente “emozionate” e fiere di portare in scena un lavoro teatrale, al loro mondo dedicato, le interpreti saranno: Alessandra Di Bonaventura, Anna Vigliarolo, Cinzia Guglielmi, Elena Mazzullo, Emilia Serpico, Francesca Burgisi, Laura Sibilla, Marina Pratelli, Marisa Cita, Marta Siliato, Monica Gragnani, Paola Ravani, Patrizia Maccario, Teresa Bannino. Assistenza fotografica Graziella Caliò.

La stagione di LIBER theatrum proseguirà Martedì 5 Luglio, sempre alla Chiesa Anglicana e ad ingresso libero e gratuito, con il saggio finale degli allievi adulti del tredicesimo corso di recitazione, anch’essi guidati da Diego Marangon, che metteranno in scena lo spettacolo “SOGNI”.

Sabato 9 Luglio, a chiudere questa prima tranche teatrale estiva e ad aprire ufficialmente la terza edizione del festival teatrale e musicale, ma non solo – “HanburycheSPETTACOLO!”16 – il nuovissimo, originale e molto atteso spettacolo teatrale. Una intrigante situazione che certamente saprà coinvolgere e incuriosire il pubblico che assisterà a “…da CAPO – Mistero ai Giardini Hanbury”.

Ancora una volta sarà infatti la fantastica ambientazione dei Giardini Botanici Hanbury a Ventimiglia, al confine con la vicina Francia, ad ospitare la prima assoluta di un nuovo spettacolo che sarà replicato in agosto anche nel Castello dei Doria a Dolceacqua.

INFO. 338 6273449 - liber.theatrum@gmail.com -www.libertheatrum.com

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.