Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Consiglio comunale di Pietrabruna, approvato il consuntivo dalla maggioranza. Il gruppo di opposizione si è astenuto

Venerdì sera si è svolto, dopo la richiesta della Prefettura per mancata approvazione consuntivo nei termini di legge, il consiglio comunale

Pietrabruna. Venerdì sera si è svolto, dopo la richiesta della Prefettura per mancata approvazione consuntivo nei termini di legge, il consiglio comunale Pietrabruna.

Il consuntivo è stato approvato dalla maggioranza, astenuti il gruppo di opposizione “Rilanciamo Pietrabruna e le sue frazioni.”

In qualità di capogruppo, Franca Ranise, ha fatto presente riguardo al consuntivo il mancato incasso dei canoni di telefonia mobile da parte della Vodafone.

“Ci è stato illustrato che il Comune ha sollecitato più volte il pagamento senza nessun risultato, inoltre la Vodafone ha scritto di recente al comune di aver deciso unilateralmente, certamente in violazione al contratto approvato anni fa da entrambi (comune e vodafone) di non voler più corrispondere il canone di affitto ma di pagare, in sostituzione, l’occupazione del suolo pubblico (circa € 500 annui!!!!). La raccomandata inviata dal Comune non è stata nemmeno ritirata dalla Vodafone!

Opposizione stupita di fronte a un fondo cassa a zero e l’avanzo dell’anno a soli 375,89 euro” - afferma la capogruppo.

Per quanto riguarda il bilancio sempre la capogruppo Franca Ranise  fa notare che occorre ridurre il ruolo tari, (120.000 euro circa) con un porta a porta utilizzando l’isola ecologica come proposto anni addietro dallo stesso gruppo. Altri Comuni limitrofi utilizzando questo sistema sono riusciti a ridurre le spese.

Sottolinea anche, che il solo servizio di trasporto rifiuti, influisce per 47.520,00 euro proponendo quindi di aumentare numero cassonetti per ridurre la frequenza dei camion e (come prima ingresso Tradeco) anche per agevolare i residenti, tutti anziani, del centro storico.

Sempre riguardo al bilancio altro punto che espone la minoranza è la necessità di incasso crediti, già migliorato notevolmente proprio grazie ai loro continui solleciti degli ultimi anni.

Infatti sono stati emessi dalla Demetra N: 345 atti per un importo pari a 59.265 (con sanzione piena) e di euro 56.643 con sanzione ridotta. Risultano però anche atti notificati, già scaduti e non ancora pagati. Pertanto Franca Ranise propone a nome dell’intero gruppo di lavorare assieme per migliorare situazione attuale partendo da un miglioramento incassi e riduzione spese in modo tale da poter offrire qualche servizio in più alla popolazione (es. telecamere ecc….).

E’ stato poi approvato un nuovo regolamento compostaggio e regolamento idrico richiesto molte volte dal gruppo di opposizione. Finalmente sono state fatte modifiche importanti: dalla lettura contatori alla cessazione servizio in caso di mancato pagamento per incentivare il compostaggio riduzione 10% su prima casa.

“In merito alla ns proposta di installazione fontanella distribuzione acqua frizzante e naturale a costo zero per il Comune, la maggioranza ha accettato la ns richiesta. Richiesta fatta in quanto acqua spesso non potabile o troppo clorata e anche per ridurre imballaggi plastica” – conclude il capogruppo.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.