Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

Caserme, Opposizione di Taggia: “A volte l’ansia da prestazione gioca tiri mancini”

Il punto di vista dell'opposizione di Taggia

Taggia. Piero Arieta, Mauro Albanese, Massimo Alberghi, Lucio Cava e Mario Conio affermano: “Non possiamo dimenticare il Genduso trionfante, quando l’anno passato celebrava a mezzo stampa le riduzioni della Tari, generate, si scopre ora, da un mero errore materiale, e fatte ripagare con gli interessi ai nostri concittadini quest’anno; cittadini che, oltre ad avere una discarica sulla testa da 30 anni debbono sopportare la realizzazione di una ulteriore discarica ed anche l’aumento delle relative imposte sulla spazzatura.

E’ di pochi mesi fa un’altra ridondante conferenza stampa durante la quale Genduso e l’assessore Orengo annunciavano di avere ottenuto un finanziamento da parte dell’Inail finalizzato alla realizzazione di un edificio scolastico e di un auditorium.

Così citava il Sindaco: “abbiamo ottenuto 6 milioni e 800 mila euro per la realizzazione di una struttura scolastica e di un auditorium polivalente all’interno delle ex caserme Revelli… inizieranno molto presto i lavori per la realizzazione del campo sportivo….”.. gli faceva eco l’assessore Orengo: “avere ottenuto la proprietà e adesso poterci intervenire con questo finanziamento per noi è un progetto che vale un mandato e che va oltre”.

Ora comprendiamo bene le finalità dell’enfasi dei nostri amministratori, ci sono invece meno chiari
alcuni aspetti che di seguito elencheremo. Intanto prendiamo atto che il finanziamento (a titolo oneroso) è ben lungi dall’essere stato ottenuto e che comunque potrebbe essere richiesto attraverso la Cassa depositi e prestiti.
L’Inail infatti, come si desume dagli atti, ha semplicemente ritenuto valutabile la proposta del Comune di Taggia, insieme a centinaia di altre.

Leggendo poi l’Avviso per la raccolta di manifestazione di interesse dell’Inail, perché è di questo che stiamo parlando, si comprende come i manufatti, una volta costruiti, e con essi l’area circostante verrà ceduta all’INAIL ed il Comune di Taggia pagherà un canone di affitto del 3% del valore dell’operazione; tasso certamente ragguardevole, vista la remunerazione del capitale tuttora praticata dagli istituti di credito.

Insomma, saremo ospiti (a pagamento) in casa nostra, cosa che non avverrebbe attraverso la stipula di un mutuo.
Altro aspetto curioso, che denota quanto tale progettazione sia ancora embrionale e fumosa, è il fatto che il progetto proposto all’Inail prevede, come si evince dalla relazione allegata, la realizzazione di un edificio scolastico e di un auditorium collocato nell’attuale sedime del campo di calcio posto a Est dell’istituto Colombo; in tale area, tuttavia, il Comune di Taggia in data 29/12/2015 con Delibera di C.C: n. 85 ha previsto il trasferimento gratuito alla Provincia di Imperia al fine di permettere la realizzazione di un campo di calcio.

In buona sostanza si cede un’area per la costruzione di un manufatto (area che sarà tuttavia utilizzata per la realizzazione di una campo da calcio) che resterà di proprietà altrui; il comune la utilizzerà pagando un corposo canone. Non appare ancora ben precisato se ci sia o meno la possibilità di riscatto dell’opera e soprattutto quale sarà il prezzo.

Suggeriamo all’amministrazione di evitare di continuare a fare annunci per opere del tutto aleatorie ed in ogni caso per fruire delle quali bisognerà pagare un consistente canone di affitto, ma di preparare una importante inaugurazione per l’opera pubblica che effettivamente ha voluto realizzare, che, quella sì, assessore Orengo, caratterizza il secondo mandato dell’amministrazione Genduso: la nuova discarica del lotto 6″.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.