Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

Anpci Liguria plaude alla mozione anti fusione approvata in Regione

Il 29 giugno rappresenta una svolta per i piccoli comuni grazie all'approvazione in Consiglio regionale della mozione presentata dal capogruppo della Lega Nord, Alessandro Piana

Liguria. Il 29 giugno rappresenta una svolta per i piccoli comuni grazie all’approvazione in Consiglio regionale della mozione contro le fusioni obbligatorie per i comuni sotto i 5000 abitanti, presentata dal capogruppo della Lega Nord, Alessandro Piana.

L’11 novembre 2015 è stata presentata una proposta di legge del governo Renzi che prevede fusioni obbligatorie per i comuni sotto i 5000 abitanti. Questo significherebbe cancellare servizi essenziali come scuolabus, scuole e presidio del territorio a cominciare da quello dell’assetto idrogeologico e soprattutto, come viene sottolineato da Piana, la soppressione della rappresentatività dei cittadini.

Particolare soddisfazione è stata espressa da Anpci Liguria. “La mozione approvata oggi in Regione rappresenta un primo passo per far capire al Governo che le fusioni imposte dall’alto non sono la strada giusta e che gli sprechi e le poltrone stanno nelle grandi città non nei piccoli realtà – dichiara Camiciottoli – Da oggi i piccoli comuni possono contare, oltre che su Anpci, anche su Regione Liguria che non a caso vede alla sua guida molti ex sindaci di piccole realtà.

Dal 19 luglio i comuni sotto i 5000 abitanti potranno contare anche su un nuovo gruppo parlamentare, Amici dei Piccoli Comuni, che ci darà maggiore forza nella lotta che riguarda tutti noi cittadini dell’entroterra e non solo. Proprio per questo alla presentazione del gruppo alla Camera dei Deputati, il 19 luglio a Roma, sara’ molto importante la partecipazione massiva dei Sindaci e degli Amministratori locali liguri” conclude il Sindaco di Pontinvrea”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.