Riviera24.it - Notizie Imperia e Provincia

Agnesi, azienda e sindacati trattano sugli incentivi all’esodo

Nuova assemblea con i lavoratori del pastificio imperiese convocata per domani

Imperia. La questione del ricollocamento dei dipendenti del pastificio Agnesi di Imperia è stata al centro del secondo vertice programmato per oggi tra sindacati e azienda dopo quello di Bologna. Ma le posizioni, dopo una lunga riunione conclusa poco dopo le 14,15, non sono ancora vicine. “Si cerca di salvare il salvabile”, hanno detto i sindacati al termine del vertice con i responsabili della Colussi ovvero Ulderico Falconi, Emanuele Sforna e Fabio Marfella che all’uscita hanno preferito non fare dichiarazioni sull’esito dell’incontro.

Un nuovo faccia a faccia è previsto per il prossimo 21 luglio e non ad agosto come era stato programmato inizialmente. “Siamo riusciti ad anticipare l’incontro a luglio ed è un fatto positivo. In questo momento stiamo ancora trattando sugli incentivi all’esodo – ha riferito Claudio Bosio, segretario interprovinciale della Cisl – ma il percorso da fare é ancora piuttosto lungo. Necessario quindi rivedere l’azienda per poi fissare una serie di incontri individuali con gli stessi dipendenti per cercare di poter chiudere al meglio la trattativa. Una cosa possiamo confermare: lo stabilimento chiuderà i battenti a fine anno. Questa è l’unica certezza che abbiamo. Tutto il resto deve essere ancora approfondito e discusso”.  

agnesi vertice 28 giu 2016

Al di là dei numeri riferiti alla possibile ricollocazione di dipendenti, presentati dalla Colussi, i rappresentanti sindacali hanno chiesto soprattutto garanzie economiche sia per le maestranze che resteranno fuori dal piano, che per quelle che rinunceranno al trasferimento a Fossano, in provincia di Cuneo, o in altri siti industriali proposti dall’azienda, in Liguria e in Toscana. Infatti tra i nodi da sciogliere, come già aveva anticipato Riviera24.it resta quello degli esuberi: al momento il numero è tra le 10 e le 20 unità.

Si sta cercando di trattare per una sorta di buona uscita da aggiungere a quella prevista per legge. I rappresentanti di Cgil, Cisl e Uil relazioneranno su quanto emerso nell’incontro di oggi nel corso di una nuova assemblea con i lavoratori del pastificio imperiese, già prevista per la giornata di domani in azienda dalle 13.30 alle 14.30. Al momento non sono previsti scioperi. “Il tavolo della trattativa é in corso – dicono i sindacati – e per ora non ci sono iniziative di lotta in corso”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.