Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Pietrabruna, convocato oggi il Consiglio Comunale

Il gruppo di opposizione "Rilanciamo Pietrabruna e le sue frazioni" presenterà una mozione per istituire una commissione ad hoc per valutare un "porta a porta" che coinvolga l'intera Unione dei Comuni

Pietrabruna. In data odierna alle ore 12 è stato convocato nel Comune di Pietrabruna il Consiglio Comunale.

Il gruppo di opposizione “Rilanciamo Pietrabruna e le sue frazioni”, in considerazione del fatto che l’attuale servizio di igiene Ambientale è stato prorogato recentemente all’attuale gestore e alle stesse condizioni, senza quindi prevedere miglioramenti sotto il profilo della differenziata, presenterà una mozione per istituire una commissione ad hoc per valutare un “porta a porta” che coinvolga l’intera Unione dei Comuni.

Ecco la mozione:

“All’Ill.mo Sig. Sindaco 

Al Segretario Comunale

 

Inserimento Ordine del giorno prossimo Consiglio Comunale

 

Visto che il servizio di Igiene Ambientale del Comune di Pietrabruna è stato nuovamente prorogato all’attuale gestore e alle stesse condizioni contrattuali, senza quindi prevedere miglioramenti sotto il profilo della raccolta differenziata;

Considerato che l’attuale servizio è fortemente lacunoso come facilmente riscontrabile osservando lo stato manutentivo e la frequenza di svuotamento dei cassonetti;

Visto che nell’ultimo Consiglio sono stati affrontati diversi aspetti relativi al futuro affidamento in regime ordinario, senza entrare nel merito delle scelte strategiche sulle modalità di raccolta dei rifiuti solidi urbani e soprattutto sulle modalità di gestione della raccolta differenziata per garantire il raggiungimento degli obiettivi previsti dalla normativa vigente e attualmente fortemente disattesi dall’attuale gestione;

Considerato che è assolutamente fondamentale individuare le strategie politiche con la più larga condivisione possibile;

Preso atto di tutto quanto sopra esposto, si propone di istituire una commissione ad hoc per valutare “un porta a porta” che coinvolga l’intera Unione dei comuni, di cui anche Pietrabruna fa parte, volta in particolare a valutare esperienze di altri comuni limitrofi (es. Seborga, Garlenda ecc. con percentuali di differenziata di circa l’80%) cercando di individuare le migliori strategie in funzione delle specifiche realtà del ns territorio.

Pietrabruna, 07.03.2016″.

 

 

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.