Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Seborga, “colpo di stato” in atto: Marcel Mentil complottava contro il Marcello I

Il Principe Marcello I ha sospeso oggi il Rappresentante Generale del Principato in Francia, Marcel Mentil, revocandogli la cittadinanza

Seborga. E’ in corso un tentativo di colpo di Stato (non violento) nel Principato di Seborga. Lo rendono noto le “teste coronate” dell’antico principato.

“Si dà avviso della pubblicazione del Decreto 20-03-16 contestualmente al quale si diffonde la seguente nota ufficiale:

Il Principe Marcello I ha sospeso oggi il Rappresentante Generale del Principato in Francia, Marcel Mentil, revocando la cittadinanza a lui e ai membri della sua famiglia.
L’iniziativa fa seguito alla scoperta di un sito Internet (www.principautedeseborga.com) intestato a Victorien Mentil, figlio di Marcel Mentil, che ha rivelato in maniera evidente un tentativo di colpo di Stato nel Principato. In tale sito, che si spaccia come sito ufficiale, sono riportati quali Principe di Seborga e Ministri i nomi di persone del tutto estranee al Principato, prive della benché minima legittimazione democratica e sconosciute agli stessi Seborghini, nonché una Costituzione totalmente diversa dagli Statuti Generali vigenti a Seborga e regolarmente votati dai Cittadini e leggi e decreti assolutamente arbitrari e mai votati da nessuno.

Marcel Mentil e i suoi familiari, nonché le persone nominate nel suddetto sito, sono formalmente diffidati dall’intraprendere qualsiasi azione in nome e per conto del Principato di Seborga. Il Principato valuterà inoltre se ricorrere alle vie legali, dato che le diciture e i simboli identificativi del Principato sono tutelati dalle norme sulla proprietà intellettuale e che il loro uso non è stato autorizzato in relazione al contesto e alle modalità con cui sono stati invece utilizzati.

I siti / account social cui si accede tramite il sito ufficiale www.principatodiseborga.com sono autorizzati dal Principato e dunque autentici. Altri siti / account social, anche con denominazioni simili, non sono autorizzati dal Principato di Seborga, che pertanto non risponde di quanto vi è pubblicato. Al momento il Principato non può più fornire garanzie per i contenuti della webtv del Principato per quanto riguarda il sito Internet (www.seborga.tv), il profilo Youtube e la pagina Facebook “Seborga.TV”, che sono gestiti dalla famiglia Mentil.

I Principi e il Consiglio della Corona, nell’apprendere questa notizia, hanno espresso tutto il loro stupore e disappunto, dal momento che Marcel Mentil è un collaboratore di vecchia data del Principato di Seborga e soprattutto negli ultimi anni si è sempre posto in maniera propositiva nei confronti del Principato. Mentil fu infatti nominato Rappresentante del Principato di Seborga per l’Alsazia nel 2007 dal Principe Giorgio I e ad agosto dello scorso anno era stato poi promosso Rappresentante Generale del Principato in Francia, in seguito alle dimissioni del Rappresentante André Triquet de Tintignac. Tra le varie iniziative cui Mentil ha contribuito vi sono la Federazione Calcistica del Principato di Seborga, il CNOS e Seborga.TV.

Il Principe incontrerà la Cittadinanza questa sera alle ore 19.00 presso la Trattoria San Bernardo (dove era previsto un briefing conclusivo sul recente viaggio ufficiale in India) per renderla partecipe di questo tentativo di colpo di Stato nel Principato di Seborga da parte di persone non conosciute di cui non sono note le reali intenzioni, reso ancor più grave dal coinvolgimento di collaboratori diretti del Principato. Seborga, come sancito dall’Art. 1 degli Statuti Generali, è “un Principato libero e Sovrano, retto da norme democratiche. Il Popolo di Seborga elegge un Principe che lo governa, con le forme e nel rispetto degli Statuti Generali e delle Leggi”; non può esservi Principe di Seborga, dunque, che non sia legittimamente eletto dai Seborghini, i quali rifiutano unanimi con convinzione e fermezza tutti coloro che mostrano interesse verso il Principato con il solo fine di sfruttare un titolo per perseguire meri interessi personali”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.