Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

Gaia & Francesco, una storia d’amore sulle piste di atletica foto

Tutti amano le storie d’amore, soprattutto a San Valentino. E quella che oggi Riviera24 regala ai suoi lettori, è una di quelle storie d’amore da podio

Tutti amano le storie d’amore, soprattutto a San Valentino. E quella che oggi Riviera24 regala ai suoi lettori, è una storia d’amore da podio. Onesta, intima, autentica, capace di raccontare quel misto di paura e di eccitazione che arriva sempre insieme alla possibilità di vincere qualcosa di nuovo. Quella di oggi è la storia d’amore di Gaia Tarsi e Francesco Rebagliati, i due giovani campioni di atletica leggera della Riviera dei Fiori.

Lei, 18enne sanremese, è mezza fondista negli 800 e nei 1500 m per il Gruppo Sportivo Valsugana-Trentino (in passato per le società Foce di Sanremo e Atletica Arcobaleno Savona); lui, 19enne savonese, è corridore nei 400 ostacoli per l’Atletica Arcobaleno Savona. Si sono incontrati per la prima volta nel 2011 durante i Campionati Italiani Cadetti di Genova. E galeotta fu la pista:

Appena ci presentammo, racconta Gaia, Francesco mi rapì il cuore, e io rapii il suo. Fu amore a prima vista. Purtroppo però non era ancora tempo per rivelare l’interesse che provavamo l’uno per l’altro. Lui era molto timido, e io, seppur più intraprendente, non mi dedicavo totalmente alla corsa, praticavo soprattutto sci alpino e quindi ci incontravamo sporadicamente. Per ben due anni è stato tutto un rincorrersi solo con gli occhi. Ma nel 2013, quando ho deciso di abbandonare lo sci e specializzarmi unicamente nella corsa, gli incontri fra me e Francesco sono diventati sempre più frequenti, le occasioni per conoscerci sempre più intese, e nel mese di luglio, grazie anche ai suoi compagni di squadra, sono riuscita finalmente a fare il primo passo.

Il cuore di Gaia ha così trovato un nuovo podio:

Ci siamo innamorati delle nostre reciproche somiglianze. Entrambi atleti è stato facile comprendersi e assecondare i bisogni dell’altro. Dopo che ho lasciato la Foce di Sanremo e sono entrata a far parte della società di Francesco, l’Atletica Arcobaleno Savona, è iniziato un periodo magico. Allenandoci insieme abbiamo scoperto pezzi mancanti di noi stessi, necessari per crescere e migliorarci non solo a livello sportivo-agonistico.

Giorno dopo giorno Gaia e Francesco sono diventati una coppia del tutto speciale: una squadra i cui componenti corrono su quella pista chiamata vita, tifandosi e sostenendosi a vicenda.

Francesco è la mia vittoria e lotterò duro per tenermela stretta, continua Gaia. Mesi fa una società in provincia di Trento, il Gruppo Sportivo Valsugana-Trentino, mi ha chiesto di passare al loro team. Ero titubante: non volevo allontanarmi da Francesco e neppure perdere una simile occasione. L’amore però vince su tutto, e sono entrata nel gruppo alle mie condizioni: allenamenti a Sanremo, sulla nostra pista di atletica, e l’anno prossimo a Genova dove raggiungerò Francesco all’università. Così il nostro progetto di vivere insieme e il nostro sogno di entrare in Nazionale, potranno coronarsi entrambi!

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.