Riviera24.it - Notizie in tempo reale, news a Imperia e Sanremo di cronaca, politica, economia, sport, cultura, spettacolo, eventi ...

L’OK Club Imperia in Svizzera per il 22° Torneo Internazionale “città dei tre castelli”

Ettore Guarnaccia negli 81kg dà vita ad uno spettacolo entusiasmante, fermato solo dal forte atleta Mosca, oro alla coppa Italia, si guadagna un meritatissimo bronzo.

Imperia. Fine settimana in terra Svizzera per l’OK Club Imperia, per partecipare al prestigioso Torneo Internazionale “città dei tre castelli” che si svolge a Bellinzona e fa parte del circuito per l’assegnazione dei punti nella ranking list Elvetica e vede perciò la partecipazione di atleti di alto livello.

Sabato iniziano gli juniores con le categorie femminili dove Noemi Aime nella categoria accorpata dei +63 kg è sorteggiata al primo incontro con l’atleta più pesante, 1.80m di muscoli, Noemi si muove bene porta diversi attacchi poi finisce a terra dove viene presa in immobilizzazione e subisce una contusione alla spalla che la ferma.

Riccardo Viani nella categoria al limite dei 60kg perde il primo incontro con l’atleta che farà oro e vince altri due incontri conquistando una meritatissima medaglia di bronzo.

Al pomeriggio è la volta dei seniores, Emilio Pozzoli risente dello scarso allenamento degli ultimi mesi causa impegni universitari e viene fermato nella dura categoria dei 73kg.

Ettore Guarnaccia negli 81kg dà vita ad uno spettacolo entusiasmante, fermato solo dal forte atleta Mosca, oro alla coppa Italia, si guadagna un meritatissimo bronzo.

Alla domenica è il momento dei cadetti, Marcello Di Francesco nella categoria dei 66 kg con grande coraggio continua ad accumulare esperienza e sicuramente i risultati arriveranno, parte bene ma viene fermato da un avversario più grande e non è ripescato.

Marco Viani al limite dei 50 kg è indomabile fino alla finale, sbaraglia forti atleti del Liechtenstein e della svizzera e approda alla finale contro il forte napoletato Imperato Guglielmo dal quale perde per una dubbia ammonizione e conquista una splendida medaglia d’argento.

Grande gara comunque per gli imperiesi, 6 atleti 3 medaglie, la strada è quella giusta bisogna continuare con passione e sacrificio.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di Riviera24.it, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.